Archive of ‘luoghi’ category

MONTE DELLA NEVE – NISEKO

MONTE DELLA NEVE – NISEKO

La prima volta che andai nella mitica Niseko fu uno spettacolo di neve che cadeva dal cielo.

Giappone 2010

Ogni giorno, ad ogni ora. Fino a quel giorno avevo pensato che tutte le 4×4 giapponesi in giro per il mondo fossero frutto di una strategia industriale, produrre per il mondo quel tipo di autoveicoli. Macché! Producono le migliori 4×4 perché senza di quelle non potrebbero vivere a casa loro.

Giappone 2010

Il problema di un posto dove nevica tanto è che sicuramente è spessissimo brutto! Infatti quella settimana, esclusa una giornata di sole a Rusutzu, il cielo fu sempre grigio e le montagne avvolte nella nebbia.
Se alla fine delle settimana mi avessero chiesto di disegnare il profilo delle montagne di Kiseko non sarei stato in grado. Quel navigare costantemente nella nebbia lascia un po’ sconcertati. Dove sono? Dove vado, dove mi troverò? Una sensazione un po’ inquietante, specie se devi far da guida ad un gruppo di clienti.

Giappone 2010

Il secondo anno fu diverso. Dopo aver pompato nell’immaginazione di un nuovo gruppo di clienti le costanti nevicate di Niseko e l’enorme quantità di neve che cade, uscendo dal lodge Nano ed io rimanemmo a bocca aperta. Si vedevano le cime di Niseko, in un secondo ci rendemmo conto di dove avevamo sciato l’anno prima e dove saremmo andati quel giorno. Capivamo dove eravamo stati l’anno prima, dove erano i famosi Gates, riuscivamo a creare quell’associazione tra cartine dei fuori pista e la morfologia del terreno.
Noi sciatori come bussola usiamo la linea di massima pendenza. Ci indica il Nord del fondo valle.
Ma non sempre questo strumento è efficace. La vista del pendio è un elemento necessario.

Giappone 2010

Un anno in Norvegia, nella bufera, nonostante avessimo le cartine del ghiacciaio e seguissimo la massima pendenza ci trovammo trenta chilometri dalla più vicina strada invece che poco lontano da un paese. Un’altra volta mi capitò di vivere l’inefficacia della semplice massima pendenza all’Elbrus. L’Elbrus è un vulcano, un cono a cui manca l’apice. Immaginate di essere in cima e avvolti dalla nebbia. Come fate a trovare la giusta massima pendenza? Da lì ne partono un numero infinito. Ma solo una è quella che porta verso i Barrel Huts – i tipici rifugi della salita all’Elbrus perché utilizzano delle cisterne di camion. Non a caso durante la discesa una ragazza, rimasta da sola e un po’ più indietro, si perse scivolando su una diversa massima pendenza. Non è un caso che all’Elbrus tanti sciatori e alpinisti si perdono a volte con conseguenze tragiche.
Eppure questo sciare nella nebbia, nel latte fu un tipo di sci che tanti anni fa, a casa però, mi fece sciare come in un sogno.

IMG_0091

Con Fausto e Maddalena, due amici e maestri di sci, sciammo giornate intere dalla Cima del Monte della neve lungo pendii carichi di neve fresca e con molta altra che ancora cadeva. A Niseko si scia, tranne che per un paio di centinaia di metri di dislivello nella parte alta, costantemente nel bosco e i suoi colori creano quel contrasto che permette di vederci. Al Monte della Neve quelle volte era impossibile distinguere il cielo dal pendio. Eppure non c’era disturbo. Lasciavo che gli sci partissero e poi giù a spingerli e attendere quell’onda dal basso che li riporta in superficie e cogliendo quell’attimo da lì iniziare la nuova curva. Questa tecnica, l’unica che permetteva di sciare, la ritrovai nelle descrizioni di Dolores LaChapelle. Per questo mi è stato facile capire di ciò che parla perché prima in modo tecnicamente conscio ma concettualmente e spiritualmente inconscio lo avevo già vissuto.

Giappone 2010

Quei giorni furono forse estremamente molto rischiosi. Tantissima neve e chissà quale grado di pericolo oggi gli assegnerebbero ma si trattava di un altro aspetto di quel che definiremmo “sci d’altri tempi”. L’istinto guidava il tutto. Un istinto forse animalesco ma non siamo forse animali? E quella natura non affiora e ci cattura specie quando viviamo lo sport nella natura?

Tutti i racconti già pubblicati li potete trovare in questa SEZIONE

Tutti i racconti sono rilasciati con licenza:
Cc-by-nc_icon

1 2 3

Login

Navigando su questo sito, l'utente accetta l'uso dei cookie. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi