H-earthquake Cuore Spaccato [Telemark Tribe]

Telemark Tribe

Ecco i primi risultati della collaborazione con Marco Broglia, fratello di Oddo. Seguiranno altri scritti, film nuovi e recuperati dagli archivi di Telemark Tribe.

Ringrazio Marco e i suoi figlioli, tutti appassionati di telemark e del lavoro fatto dallo zio Oddo.

La speranza o l’intento è di riuscire a creare all’interno del sito di The White Planet un contenitore d’informazioni sul telemark in Italia ieri e oggi.

Buona visione e lettura

Luca

H-earthquake Cuore Spaccato
E’ proprio una crepa nel cuore, una ferita profonda. Quei battiti accelerati, quel
frastuono della terra che si spacca e poi trema, insieme a te per un tempo che non sai
definire.
E’ passato più di un anno ormai da quei giorni.Tanta paura, tanto dolore ma per noi
anche tanta fortuna: si fortuna perche’ noi che i Sibillini li vediamo dalle nostre
finestre, dopo un po’ inesorabilmente la vita è continuata a scorrere come prima. Per
tanta della nostra gente invece è cambiata profondamente. Interi paesi cancellati,
tante case distrutte… la natura padrona che ci fa sentire cosi’ piccoli. Le nostre, le
mie montagne dove ho imparato tanto, dove i ricordi di bambino si sommano a quelli
di fratello, sposo e padre.
Per più di un anno non ho avuto il coraggio di tornare, un po’ per pudore un po’ per
rispetto forse per quel senso di colpa di aver preso cosi’ tanto da questi luoghi e
adesso non riuscire a ripagare in nessun modo.
Il 29 dicembre, complice un powder day decidiamo insieme ai miei figli di tentare un
uscita sci alpinistica a Frontignano, rigorosamente a tallone libero.
Per la strada le scene che vediamo sono quelle di case crollate, paesi transennati.

H-earthquake Cuore Spaccato

H-earthquake Cuore Spaccato

Tutte le attivita ’come bar, lavanderie, uffici sono nei prefabbricati o nei container.

H-earthquake Cuore Spaccato

Una sensazione di vita sospesa: Pieve Torina, Muccia, Visso….ferite nel profondo ma
con tanta forza e voglia di reagire perche’ qui la gente è tosta, coraggiosa e non si
piange addosso. Le strade sono addobbate con le tradizionali luminarie Natalizie
perche’ la vita va avanti. Quando a Visso ritrovo il forno traslocato fuori dal paese in
una casetta di legno non so cosa fare: qui compravo la farina per il mio pane e qui
fanno la pizza più buona del mondo. Ci decidiamo ed entrando la ragazza ci accoglie
con un sorriso per me liberatorio. Facciamo scorta di pizza, farina, ciauscolo, ricotta
salata, lenticchie… tutte quelle cose che qui hanno un altro sapore.
Saliamo in auto verso Frontignano dove la strada è stata riaperta ma gli impianti sono
chiusi e il paese è disabitato. L’ultimo dolore è vedere il nostro caro hotel Domus
quasi del tutto distrutto.

H-earthquake Cuore Spaccato

Pelli messe, si parte sotto la seggiovia Selva Piana, la vecchissima, lentissima
seggiovia con un sedile unico ed il suo inconfondibile e sinistro rumore al passaggio
su ogni pilone.

H-earthquake Cuore Spaccato

Il silenzio è irreale ma da una atmosfera magica.
Nevica ed è freddo come da previsione.

H-earthquake Cuore Spaccato

Oggi è un grande giorno.
Nei Sibillini la neve perfetta dura pochissimo ,è come lo schiudersi di un
orchidea .Devi saper aspettare e cogliere l’attimo, quella finestra di poche ore di
polvere sottile, perché poi si trasforma.La salita e’ lunga, dolce e bellissima. Apre le fila Alessandro, 10 anni telemaker in
erba alla sua prima uscita ma forte e resistente.

H-earthquake Cuore Spaccato

Poi Andrea 19 anni ormai un veterano scatta foto e fa video, la sua passione.

H-earthquake Cuore Spaccato

Dopo due ore e mezza arriviamo al “Rifugio Cornaccione”.

H-earthquake Cuore Spaccato

Da lì inizia la discesa sul nostro fuoripista preferito, Vallinfante. Siamo in nube ma
aspettiamo un po’. La Sibilla ci da un segno, ci riaccoglie tra le sue braccia e fa uscire
il sole.

H-earthquake Cuore Spaccato

La polvere sottile è tutta nostra per delle curve immacolate ed esaltanti. Il cristallo di
neve è perfetto, brilla come un diamante. Polvere, tanta polvere da rimanerne
estasiati.

H-earthquake Cuore Spaccato

H-earthquake Cuore Spaccato

H-earthquake Cuore Spaccato

Il ritorno per il bosco ci riserva scorci incantati.

H-earthquake Cuore Spaccato

Al tramonto una luna piena si fa bella vicino al Bicco per farsi fotografare.

H-earthquake Cuore Spaccato

Una giornata indimenticabile, condivisa con i miei figli… è un grande dono che ho
ricevuto. Grazie Infinito. Grazie di aver ri-accordato il mio cuore a quello di questi
luoghi e di questa gente, ora ne sono certo, risorgeranno, risorgeremo!
Marco, fratello di Oddo.

Testo di Marco Broglia
Foto e video di Andrea Broglia
Curve: Alessandro Broglia

1 4 5 6 7 8 96

Login

Navigando su questo sito, l'utente accetta l'uso dei cookie. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi