Posts Tagged ‘Editoriale’

La Voce dello Scarpone Blog#7

La Voce dello Scarpone Blog#7

Ciao amico “Meno seghe più pieghe” come va?
L’umano dorme e trovo il tempo per scriverti. Non ti conosciamo ma avevamo letto il tuo commento che credo seguisse uno suo scritto relativo alle caratteristiche degli scarponi.
La rima suonava divertente e ci piacque…per quel che riguarda la rima non ci piacque tanto che fosse riferita a un suo scritto e così sorvolammo o meglio lui passò oltre.
Se non chè negli ultimi giorni la rima è tornata alla nostra memoria e qui puoi leggere il perché.
Son giorni di Skieda, il che vuol dire l’evento a cui l’umano si dedicò con un’energia che si è persa da molto tempo e poi è anche un momento di presenza a Livigno delle case che producono attacchi e scarponi.
Sabato e domenica l’umano – tradendoci – ha provato attacchi e scarponi, sai quelli coi due pin e cavi e pure i Medjio e Lynx e poi scarponi adatti a loro tutti e allora il pensiero è riaffiorato.
Perchè c’è così tanta o poca gente che ci pensa ancora a miglioramenti e evoluzioni? Qualcuno lo fa per la logica del suo mestiere: proporre novità per produrre e guadagnare, qualcuno invece lo fa per passione.
E allora amico “Meno seghe più pieghe” ci sei tornato in mente e abbiamo pensato che il tuo commento è offensivo. Ti spiego. È offensivo per tutti quelli che come te nel telemark hanno trovato e producono energia e se ne colmano ma qui arriviamo alla differenza sostanziale e torno ai primi anni della Skieda per farti l’esempio. I primi anni fu un traboccare d’energia e qui sta la differenza, chi si riempie e gioisce della sua energia e chi invece la fa traboccare. I primi anni di Skieda l’energia di molti si spargeva su tutti, amici, sconosciuti, musicisti, fotografi. Era una catena atomica, uno stimolava l’altro. Insomma c’è gente che ha energia e non sa che tenersela dentro e altri che da dentro la fanno uscire per il beneficio degli altri.
Tu, “Meno seghe più pieghe” credo abbia energia ma appartieni alla prima categoria, altri e sabato e domenica ce n’erano alla Skieda la spargono. Alcuni esempi: ragazzi che producono sci! Pazzi vista la quantità di sci in giro, pazzi visto l’omogenizzazione dei gusti degli sciatori a tallone libero riguardo scarponi, attacchi e sci. Eppure loro ci provano, e così anche chi modifica gli scarponi e quest’ultimi lo fanno in nome di conoscenze tecniche del gesto e delle caratteristiche che dovrebbero avere.
Eravamo contenti dopo le sue prove perché l’abbiamo sentito dire che l’unico tipo d’attacchi che gli son piaciuti son proprio quelli che non vanno per la maggiore e che gli scarponi attuali son bel lontani dal soddisfare le esigenze dei nuovi attacchi e sciatori ma come sai lui è un po’ strano e originale riguardo questi pezzi del nostro equipaggiamento.
Ebbene ci sei tornato in mente e abbiamo sorriso alla rima “Meno seghe più pieghe” è proprio bella ma abbiamo sorriso ancor di più quando ci siamo chiesti se per caso conosci un certo Sondre Norheim. Lo conosci? Sicuro di si, fu l’inventore della curva che oggi noi usiamo. Forse non sai che era un contadino così appassionato di sci, attacchi (saprai di sicuro che è stato lui a sciancrare per primo gli sci; che lui ha provato a fissare gli attacchi non solo con un laccio intorno alla punta degli scarponi ma anche con uno che girava dietro i talloni). Forse non sai che trascurava la famiglia data la sua passione. Forse non sai ma si che lo sai che non trasse nessun guadagno da tutto questo e fu obbligato a emigrare in Usa e portare la posta ai minatori usando proprio gli sci.
Ed è per questo che ci siamo messi a ridere, se Sondre si fosse fatto più seghe noi oggi non ci faremmo così tante pieghe. Ora nessuno si vuol paragonare a Sondre ma forse abbiamo qualcosina in più rispetto a chi è solo entusiasta e forse è proprio Sondre ad essere stato offeso.
Concludo perché si sta svegliando dicendo che se la rima è scaturita da sola ok, ma se è motivo di quel tipo di sarcasmo con cui si vuol banalizzare tutto oggi giorno beh la troviamo ancor più offensiva.

1 2 3 28

Login

Navigando su questo sito, l'utente accetta l'uso dei cookie. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi